Abbigliamento Lesti garantisce la piena sicurezza dei pagamenti effettuati sul proprio sito. E’ possibile effettuare il pagamento nei seguenti modi:

  • Pagamento con qualsiasi carta di credito o prepagata tramite circuito PayPal
  • Pagamento tramite conto PayPal (per utenti registrati a PayPal)
  • Bonifico bancario
  • Contrassegno, pagando contanti al corriere al momento della consegna del pacco




Pagamento con Paypal o carta di credito 

Pagamenti con PayPal

L’acquisto tramite carta di credito o prepagata è una transazione assolutamente sicura grazie agli innovativi sistemi di protezione dalle frodi offerti dal sistema di pagamento per eccellenza: PayPal.

E’ possibile pagare con qualsiasi carta di credito senza avere un conto PayPal. All’atto del pagamento si verrà reindirizzati sulla pagina PayPal di Abbigliamento Lesti. I dati della carta di credito o prepagata saranno gestiti direttamente da PayPal e in nessun modo da noi. Nel caso di annullamento dell’ordine o di reso provvederemo allo storno della somma pagata o alla restituzione tramite bonifico bancario.



Pagamento tramite bonifico bancario

Pagamenti con PayPal

Nel caso in cui si scelga di pagare la merce tramite bonifico bancario, l’ordine sarà evaso nel momento in cui riceveremo la conferma dalla banca. Il pagamento dovrà avvenire entro i 5 giorni lavorativi seguenti alla data dell’ordine, passati i quali l’ordine verrà annullato.

Si consiglia inoltre di inviare via e-mail, tramite l’indirizzo info@abbigliamentolesti.it, il numero di cro, in modo che eventuali ritardi nell’accredito non causino l’annullamento dell’ordine.

Dati per il pagamento:

Intestato a:

Abbigliamento Lesti

IBAN : IT25G0767654000104629574
BIC/SWIFT: UNCRITM14323

nome banca: Banca Unicredit Spa




Pagamento in contrassegno

Pagamenti con PayPal

Con il contrassegno pagherai in contanti direttamente al corriere l’importo dell'ordine (comprensivo di spese di spedizione) al momento della consegna.

N.B)
Il pagamento in contrassegno non ha nessun costo aggiuntivo.






Modalità di fatturazione

Il commercio elettronico indiretto è assimilato, anche ai fini della disciplina IVA, alle vendite per corrispondenza. Per tali fattispecie non è obbligatoria l’emissione della fattura, a meno che non sia richiesta dal cliente non oltre il momento di effettuazione dell’operazione, come disposto dall’art. 22, comma 1, n. 1) del D.P.R. n. 633/1972 che recita:

L’emissione della fattura non è obbligatoria, se non è richiesta dal cliente non oltre il momento di effettuazione dell’operazione: 1)per le cessioni di beni effettuate (...) per corrispondenza (....)Le operazioni in commento, inoltre, non sono soggette all’obbligo di certificazione fiscale (mediante scontrino o ricevuta) ai sensi dell’ art. 2, comma 1, lett. oo) del d.P.R. 696/1996. Dall’estratto dell’articolo si legge: “Non sono soggette all’obbligo di certificazione ...(scontrino o ricevuta fiscale): oo) le cessioni di beni poste in essere da soggetti che effettuano vendite per corrispondenza, limitatamente a dette cessioni.”